Migliora il tuo vocabolario con le “words of the year”

Ok, sì “OK” è considerata ancora una volta la parola di Global English più compresa nel mondo. Mi piace, mi ha accompagnato durante tutta la vita. E’ amichevole, onesta, e fortunatamente la capiscono tutti, di ogni età, razza e religione. 

Ma con oltre 1,83 miliardi di parlanti, l’Inglese cambia e si modifica di continuo per rappresentare cosa succede e cosa è trendy nella società, nei media e nella cultura in giro per il mondo. 

Le parole dell’anno, risultanti da ricerche e trend del momento, vengono assimilate in inglese da lingue e culture straniere. E sembra proprio che il twerking dello scorso anno si sia trasformato in una identity obsession nel 2015, l’anno del me

Qui trovi la nostra classifica delle 10 parole dell’anno di cui hai bisogno nel tuo repertorio:

Binge-watch

Guardare di seguito tutte le puntate di una serie televisiva. 

Sleep debt
L’effetto cumulativo della scarsità di sonno che porta a fatica fisica, mentale ed emozionale.

Identity

Chi o che cosa una persona o cosa è (razza, religione, genere). 

Nonbinary pronuon (they/them/their)
La modalità accettata/più comune di riferirsi ad un individuo di un genere non specificato oppure ad un individuo che non corrisponde ad una chiara dicotomia maschio/femmina. 

Ghosting
Smettere di rispondere ai messaggi, post o chiamate di una persona (soprattutto dopo la fine di una relazione).

Clean eating

Seguire una dieta che contiene solo cibi salutary, poveri di zucchero, sale e grassi.

Microaggression
La degradazione quotidiana di ogni gruppo sociale marginalizzato.

Sapiosexual
Una persona che considera l’intelligenza come una qualità attraente dal punto di vista sessuale.

Svergognare/screditare pubblicamente qualcuno o qualcosa per essere o per aver fatto qualcosa.

Dadbod

Un uomo con un fisico rotondo, non proprio in forma, che può risultare attraente verso la persona giusta.

Perdenti, ma già rodate:

Lumbersexual 
Un giovane uomo di città che adotta uno stile campagnolo/country: proprio come un boscaiolo, tipicamente barbuto.

Sharing economy

Peer-to-peer economy. La condivisione di beni e/o servizi per ottenere una tariffa ridotta ed ottimizzare le risorse.

maka language consulting
www.makaitalia.com

Related posts

Leave your comment Required fields are marked *
  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.